Tegetes – Giardinaggio – Vazzola Treviso
 

Luglio

Commenti disabilitati
Posted by Tegetes on 7/14/2014


Shadow

Consigli per il mese:

Prato: continuare con le irrigazioni, eseguendole a giorni alterni, abbondando in quantità in modo che l’apparato radicale possa andare in profondità a cercarsi l’acqua. Continuare con i diserbi selettivi, sopratutto contro ‘setaria’ e ‘giavone’. Preparare il terreno per le nuove semine distribuendo del diserbante a base di glifosate in più interventi. Distribuite del concime antistress ad elevato contenuto di potassio. Tenere controllata la presenza di macchie brune indicatrici della presenza di infezioni funginee in atto quindi intervenire con fungicida a base di ‘propiconazolo’ o ‘dimetomorf’ o ‘tiofanate metil’.

Aiuole: Rinnovare la pacciamatura o in alternativa zappare il terreno in modo da interrompere la risalita per capillarità dell’acqua. Prestare cura nell’irrigazione delle piante messe a dimora nell’ultimo anno perchè non hanno un apparato radicale sviluppato a sufficienza. Se piove poco o nulla tenere d’occhio la presenza di ragnetto giallo o rosso sulle foglie di rosa, ilex crenata, siepi di lauroceraso (sicuramente presente se le foglie si presentano bronzate o gialle), eventualmente intervenire con accaricida. Controllare il bosso perchè potrebbe essere colpito da una nuova generazione di piralide. E’ possibile ci sia presenza di ‘metcalfa pruinosa’ specialmente sulle siepi di Ligustro e nei rami bassi delle alberature: intervenire con insetticida.

Alberature: Potare il Glicine accorciando i rami dell’anno, una seconda potatura sarà necessaria a fine inverno. Irrigare abbondantemente sopratutto le piante messe a dimora negli ultimi anni, controllare rami e fronde dopo i temporali che potrebbero spezzare quelli più vigorosi. Prestare attenzione anche ai cipressi perchè anche nelle nostre zone sta prendendo piede un’infestazione di ‘cancro’, se infetti, abbatterli e sostituirli con cloni resistenti come ‘Bolgheri’ e ‘Agrimed 1′. Ricordare che gli stress idrici estivi sono la più probabile causa dei deperimenti e quindi morte delle piante.Controllare la presenza di parassiti come bruco americano, afidi, cocciniglia, cameraria ed eventualmente intervenire con insetticida.

Shadow

Comments are closed.

Shadow